lunedì 22 giugno 2015

COME FARE PER AGGIUNGERE IL COGNOME DELLA MADRE A QUELLO DEL PADRE

COME FARE PER AGGIUNGERE IL COGNOME DELLA MADRE A QUELLO DEL PADRE

Un nuovo tabù è stato infranto!!

Da oggi si avrà la libertà di scelta del cognome: mi spiego meglio, i genitori di un figlio minore oppure il figlio divenuto maggiorenne possono rivolgersi al Prefetto per chiedere che al cognome del padre sia aggiunto anche quello della madre.

Fino ad oggi il figlio di una coppia sposata poteva avere solo il cognome del padre, infatti al bambino, al momento della nascita viene assegnato il cognome del padre. 

Oggi è però possibile chiedere anche in un momento successivo che venga aggiunto al cognome del padre anche quello della madre o addirittura che il cognome del padre venga sostituito con quello della madre.

Per ottenere tutto ciò occorre fare una richiesta al Prefetto della provincia del luogo di residenza del figlio.

Importante: detta richiesta deve essere presentata da entrambi i genitori e non da uno solo !

La richiesta deve essere specificatamente motivata anche se fra le varie giustificazioni vengono accettate quelle che tengono conto di un legame profondo e affettivo fra madre e figlio come anche l' appartenenza della madre ad una famiglia famosa e il suo cognome potrebbe avvantaggiare anche il figlio.

Il Prefetto una volta ricevuta la richiesta presentata dalla parte la valuta e se le ragioni giustificano la domanda con decreto del Ministro dell' Interno viene autorizzato un avviso contenente un riassunto della domanda in questione e detta affissione dura 30 giorni.

Se entro 30 giorni nessuno si oppone, i  genitori dovranno presentare in Prefettura una copia dell' avviso di affissione e una relazione del funzionario comunale che attesta detta affissione per la durata di 30 giorni.

Alla fine il Prefetto emana un decreto con cui concede il cambiamento del cognome oppure l' aggiunta del cognome materno accanto a quello paterno.

Se il Prefetto ritiene invece di non raccogliere detta istanza dei genitori o del figlio maggiorenne, le parti istanti possono proporre ricorso al Tar entro 60 giorni oppure il ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni dalla notifica.

Comunque un consiglio mi sento di darlo, fatevi seguire da un legale....

Guglielmo Mossuto

8 commenti:

  1. franca risaliti22 giugno 2015 09:30

    Salve Avvocato,
    un adulto può richiedere la stessa cosa per se stesso?

    RispondiElimina
  2. Oh fantastico!!

    Quindi uno deve solo chiedere al prefetto di poter scegliere di utilizzare il cognome della madre, invece di quello che ha usato per 48 anni, ed il gioco è fatto...

    Null'altro?

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Avvocato,
    Lei scrive:
    "Importante: detta richiesta deve essere presentata da entrambi i genitori e non da uno solo!"

    1) Io che sono un'adulto maggiorenne, necessito del consenso di entrambi i genitori?
    2) Ha un costo al di là dell'avvocato? E se si, quanto? (Qualcuno mi ha detto che ci vogliono 10000 euro.



    RispondiElimina
  4. E se uno dei genitori è deceduto? Grazie

    RispondiElimina
  5. mio figlio era stato risconosciuto dal padre ed aveva il suo cognome. Dopo alcuni hanni e' decaduto dalla potesta'Dopo anni di cause. In seguito io, da sola, senza avvocato, ho fatto cambiare il cognome a mio figlio, da quello paterno a quello materno. Nontutti lo sanno ma in questi casi si puo fare.

    RispondiElimina
  6. buonasera, io non sono mai stata sposata o convivente con il padre di mio figlio, lui si oppone all aggiunta del mio cognome, sono figlia unica e il mio cognome con me ha fine, vorrei per mio nonno e mio padre poter dare continuità al mio cognome, come posso fare per aggiungere il mio cognome visto che il padre si oppone? abbiamo l affido condiviso del bambino per il momento, grazie mille

    RispondiElimina